"L'Energia creatrice dell'Universo… sulla punta di una matita."


Lascia un commento

Heidi …e gli audiolibri gratuiti

heidiCosa c’entra Heidi con gli audiolibri? Be’, ultimamente ho scoperto questo sito: http://www.booksshouldbefree.com/

Raccoglie più di 3000 audiolibri, ossia file mp3 registrati da volontari che leggono interi libri, ascoltabili capitolo per capitolo in linea o scaricabili gratuitamente poichè si tratta perlopiù di classici della letteratura o di opere libere non coperte da copyright. Sono soprattutto libri in inglese, ma  si trova anche qualcosa in altre lingue, anche italiano; sicuramente può essere una grande occasione per studiare una lingua divertendosi! Finora ho letto, anzi ascoltato!, Le avventure di Sherlock Holmes, Walden, I tre moschettieri… ma soprattutto..lei! Heidi! La ragazzina che ha appassionato generazioni di bambini grazie al cartone animato giapponese, è la protagonista di un romanzo del 1880 della scrittrice svizzera Johanna Spyri, e ora posso dire che il cartone riproduce fedelmente la storia del romanzo; scopro ora, tra l’altro, che lo studio dei personaggi e delle ambientazioni della serie animata (risalente al 1974) fu affidato proprio ad Hayao Miyazaki, divenuto in seguito famoso fumettista e regista grazie alle sue bellissime opere a sfondo ecologico. Fu una delle serie animate che seguii per intero da piccolino, e penso che già allora mi emozionò l’amore sconsiderato che Heidi ha per le sue montagne, al punto che lo stare in città la fa ammalare; con la sensibilità di adesso ho “ascoltato” il romanzo e mi sono emozionato di nu0vo, come allora; il racconto è davvero bello e le lacrime sgorgano spesso e volentieri, ho condiviso con questa piccola eroina lo stupore e la gioia che prova ogni giorno passato in montagna di fronte all’ennesima meraviglia quotidiana, sia essa un nuovo fiore appena sbocciato o il sole al tramonto; generosa a dismisura, il suo cuore è davvero puro e il suo rapporto con la Natura è totalizzante, lei ne è parte..!

Chissà che donna è diventata da grande!… Magari un giorno scrivo un sequel …

 

Annunci


Lascia un commento

Leafie-La Storia di un Amore… e Galline in Fuga

Leafie-La-storia-di-un-amore1“Segui il cuore… Vola alto… Vola veloce… Conosci il mondo! Fai quello per cui sei nato!”

Ho voluto recensire questi due film in cui molti amici mi hanno detto di aver visto molte similitudini col mio genere di fumetti, in quanto a contenuti. Dopo averli visti, devo ammettere che è proprio così; si tratta di due film d’animazione intrisi di etica animalista!

Leafie – La storia di un’amore (il cui titolo originale suonava più come “Leafie-Una Gallina in Libertà”) è un bellissimo film d’animazione sudcoreano del 2011(vincitore come miglior film dell’Asia Pacific Award), in cui primeggiano le emozioni e i sentimenti. Il film parte con una scena che non mi aspettavo: le galline in batteria! E questo già dice molto;. La location principale del film sarà però lo stagno nel bosco, e non l’allevamento, da cui la protagonista “evade” ben presto. Leafie infatti si ritroverà ad allevare un piccolo di Germano Reale e insieme ne passeranno di tutti i colori. I disegni sono davvero molto belli, e la trama avvincente, commovente e a tratti anche divertente. Il linguaggio semplice lo rende, a mio avviso, un’ottima visione anche per i fullsizephoto174848più piccoli. Molte scene sono davvero emozionanti, e c’è anche una scena di “Liberazione” di massa!!!

Durante il film viene ribadita più volte quella che alcuni chiamerebbero la “legge di Natura”, e a me personalmente lascia sempre un po’ di tristezza pensare a questo tema. Il fatto è che vedo solitamente nella Natura dei valori in cui rispecchiarsi e da cui trarre consigli su come comportarsi; però a volte mi scontro con la dura realtà che anche nella Natura non è tutto perfetto: il carnivoro manngia l’erbivoro, per esempio… Non so davvero come farmene una ragione.. Una teoria che ho sentito e su cui mi piace sognare è quella che i carnivori sono specie antiche, e man mano che le specie si evolvono, e andiamo verso la “perfezione”, tali specie si estingueranno o si convertiranno in vegetariane… (Io preciserei “fruttariane” se volessimo parlare di un mondo davvero perfetto senza uccisione alcuna!)

2496Dai toni decisamente più leggeri (ma non meno pregni di significato) è Galline in Fuga, film prodotto dalla DreamWorks nel 2000,
realizzato con la tecnica “stop-motion”: i suoi personaggi e le ambientazioni sono realizzati in plastilina. Il tono del film è appunto molto ironico, ma i contenuti sono molto espliciti: le galline, guidate dalla combattiva Ginger, elaborano un piano di evasione dall’allevamento in cui sono prigioniere, che nell’aspetto ricorda molto un campo di detenzione con capanne e filo spinato (il che avvicina la pellicola ancora di più al mio fumetto (R)Evolution-La Rivolta dei Maiali, sebbene all’epoca della realizzazione non avessi ancora visto il film!). Insomma, un altro bellissimo film, che parla di Libertà, che ci fa sorridere dall’inizio alla fine, anche nei momenti di maggiore “tensione”, lo consiglio proprio a tutti, grandi e piccini!


Lascia un commento

La Belle Verte – (Il Pianeta Verde)

“No! Non è possible! Vuoi dire che sulla Terra usano ancora le automobili??!!”ilpianetaverde

Il Pianeta Verde è un film assolutamente sensazionale, che si merita l’”Eco-Oscar” di EcoFumetti; è uno di quei film che dovrebbero vedere tutti!

L’incipit di questa commedia (eco-)fantascientifica del 1996 è ambientato appunto sul Pianeta Verde, sul quale vive una società umana che ha abbandonato ormai da tempo il modello industriale, e che vive felice in armonia con la Natura (sembra davvero un Pianeta di EcoVillaggi, come un giorno sarà anche il nostro!). La maggior parte del film, però, è ambientato sulla la-belle-vertenostra Terra. La protagonista (Coline Serreau, che è anche la regista) è una visitatrice dal Pianeta Verde, che passa in rassegna i principali aspetti del nostro mondo e ne evidenzia l’aspetto assurdo attraverso la chiave dell’umorismo (e i francesi di humor se ne intendono!) Parecchie scene sono davvero esilaranti, e nessuna di esse manca di farci riflettere su aspetti più o meno primari del nostro vivere.

Pellicola che consiglio davvero a tutti; con sorpresa scopro che la sua distribuzione è addirittura stata proibita dall’Unione Europea! Questo non è altro che una prova che i contenuti fanno davvero pensare, attività sempre più pericolosa per il pianeta_verde2mantenimento dello status quo.

Non è mai stata distribuita in Italia (ma tradotta e doppiata sì, per fortuna!), e non è coperta da copyright, la sua visione è libera, perciò qua sotto vi riporto il link al trailer e più sotto la pellicola intera!

Buona Visione!

 

http://www.youtube.com/watch?v=zgB0HnX44h0

 

http://www.youtube.com/watch?v=BEyOxVeeNLM